Marina di Camerota

C’è un angolo di paradiso dove l’acqua è turchese e le scogliere si inabissano nel mare, creando scorci di rara bellezza. Il paesaggio è quello dei mitici racconti dell’Odissea, il mare è un vero e proprio paradiso per gli appassionati dello snorkeling.
Spiagge di sabbia e ciottoli regalano a chi le ammira vedute mozzafiato con un susseguirsi di grotte, anfratti e calette: perle ancora incontaminate dove una variegata fauna marina si esibisce in spettacolare coreografia marina.
Un paesaggio unico al mondo, in cui uomo e natura convivono, da sempre, in straordinaria armonia.

Marina di Camerota conta 25 km di costa di natura calcarea che va dalla foce del fiume Mingardo a confine con Palinuro al vallone del Marcellino a confine con Scario. Questa meravigliosa costa è un susseguirsi di spiagge, rocce, calette, stupende insenature con sorgenti di acqua dolce, falesie in cui è possibile trovare spiaggie di sabbia finissima, caverne preistoriche, grotte marine sommerse ed emerse e ancora un porticciolo naturale “Baia degli Infreschi”, a forma di ferro di cavallo, contornato da ambedue i lati da rocce che proteggono la baia dai venti provenienti da tutte le direzioni e usato dagli antichi naviganti a vela per ripararsi dalle bufere invernali. Di recente è stata istituita anche l’area marina protetta denominata “Costa degli Infreschi e della Masseta”.

IL PAESE
Incastonata tra promontori rocciosi a strapiombo sul mare, ai piedi di colline disseminate di secolari uliveti, sorge Marina di CAMEROTA, una delle mete più frequentate del Cilento. Una rete di viottoli che serpeggiano tra i negozietti di artigianato locale, le torri saracene che svettano sui promontori tra il rigoglioso verde della macchia mediterranea, un clima mite in tutte le stagioni dell’anno: Marina di CAMEROTA non è solo mare, ma arte, storia e cultura da vivere in tutte le stagioni dell’anno.
IL PORTO
Punto d’arrivo e punto di partenza. In ogni caso, un punto fermo per tutti coloro che amano vivere a pieno il mare. Il Porto Turistico di Marina di CAMEROTA è un irrinunciabile appuntamento per chi punta alla scoperta delle meraviglie della costa del mito, un susseguirsi di calette, anfratti e piccole baie dove lasciarsi assuefare dal silenzio scandito dal ritmo lento del succedersi delle onde. Dalla Baia degli Infreschi, alla Cala Bianca, dalla Spiaggia dei Gabbiani a Pozzallo: tuffati in un paradiso senza paragoni.
I DINTORNI
Marina di CAMEROTA é un punto strategico da cui partire per scoprire il cuore del Cilento. Lasciati guidare dal silenzio e raggiungi Elea, la tenace custode dell’ellenismo. A poca distanza, sulla rotta dell’antichità, troverai Paestum con le sue monumentali rovine, le decorazioni barocche della Certosa di Padula, borghi medievali dove il tempo pare essersi fermato.
Meritano una visita le Grotte di Castelcivita, complesso di cavità carsiche, ricche di stalattiti e stalagmiti.
Il Cilento é un autentico scrigno di tesori: natura, storia e cultura si potrebbe dire.